GTranslate

 

Interlocking Colors Moritz Moll, Gian-Martino Cecere, Kyle Austin Dunn, Federico Polloni, Lisa Ouakil

Opening sabato 17 dicembre 2022 - ore 18.00
dal 18 dicembre al 28 gennaio 2023
testo critico di Chiara Pirozzi
Galleria Nicola Pedana

Sabato 17 dicembre la Galleria Nicola Pedana è lieta di inaugurare Interlocking colors una mostra
collettiva con opere di Gian-Martino Cecere (Waldshut-Tiengen, Germania, 1990); Kyle Austen
Dunn (Daytona Beach, Florida, 1987); Moritz Moll (Monaco, Germania, 1991); Lisa Ouakil
(Parigi, 1993) e Federico Polloni (Asolo, 1991).

La mostra intende offrire una ricognizione su artisti di nazionalità differenti ma appartenenti alla
stessa generazione che nella loro ricerca e pratica artistica assumono come punto di partenza il
linguaggio della pittura, seppur costantemente contaminato da forme e modelli multimediali.
Il percorso espositivo concepito appositamente per gli spazi della Galleria Nicola Pedana descrive
un andamento circolare in cui si alternano figurazione e astrazione, forme geometriche ed
espressive, natura ed artificio, simboli arcaici e tracce contemporanee. Interlocking colors
rappresenta un affondo nel linguaggio della pittura così come viene intesa e rielaborata dalle ultime
generazioni di artisti che, come dimostra l’esposizione, seppur distanti per formazione ed
esperienze, sono accomunati da esigenze, temi e ricerche omogenee al punto da incastrarsi, come
suggerisce il titolo della mostra, in un meccanismo formale e contenutistico che rende il dialogo fra
le opere necessario, fluido e urgente.
Se nei lavori di Gian-Martino Cecere i piani si stratificano sulla superficie della tela, creando
coaguli dalle forme organiche, enigmatiche dai colori tenui, le tele proposte da Lisa Ouakil si
caricano di luci autunnali; le forme sinuose cedono il passo a linee spezzate, a sagome e ombre che
interrompono la monocromia della tela. Attraversando una sottile linea che lega le opere in mostra, i
lavori di Kyle Austen Dunn inseriscono nel dialogo sulla pittura il rapporto fra analogico e
digitale; l’artista propone difatti un immaginario optical giocato su colori acidi in grado di
riconnettersi alla sfera del naturale grazie alla sinuosità paesaggistica delle forme proposte. Il
discorso sulla pittura torna al figurativo con le opere di Mortitz Moll in cui i personaggi dipinti
sembrano fluttuare e muoversi in uno spazio neutro; la familiarità dei soggetti è costantemente
tradita da una sensazione perturbante che anima le opere generando un cortocircuito fra
osservazione e percezione. Anche le opere di Federico Polloni propongono un immaginario
disturbante grazie all’accostamento, come accade nel sogno, di visioni molteplici e apparentemente
prive di logica ma che s’interrogano sulla dialettica fra realtà naturale e artificiale, sull’oggettività
storica e la sua interpretazione soggettiva.
Interlocking colors è un viaggio nella pittura contemporanea attraverso lo sguardo di cinque giovani
artisti che nel percorso fra astrazione e figurazione decostruiscono le specificità del medium
pittorico attraverso la messa in discussione delle categorie trans-storiche di superfice, disegno e
colore, andando così a intrecciarsi reciprocamente sul ring della pittura, nel suo costante
ripensamento come linguaggio tradizionale nella più stringente contemporaneità.

Galleria Nicola Pedana
Piazza Matteotti, n 60 - 81100 Caserta

Pin It

Viaggio nell'Arte

Notizie OK ARTE

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph