OK   ARTE . eu . it . net

Gianni Moretti | ARMILLA. Sulle Relazioni e altre strutture |

“Se Armilla sia così perché incompiuta o perché demolita, se ci sia dietro un incantesimo o solo un capriccio, io lo ignoro. Fatto sta che non ha muri, né soffitti, né pavimenti: non ha nulla che la faccia sembrare una città, eccetto le tubature dell’acqua, che salgono verticali dove dovrebbero esserci le case e si diramano dove dovrebbero esserci i piani: una foresta di tubi che finiscono in rubinetti, docce, sifoni, troppopieni. Contro il cielo biancheggia qualche lavabo o vasca da bagno o altra maiolica, come frutti tardivi rimasti appesi ai rami. Si direbbe che gli idraulici abbiano compiuto il loro lavoro e se ne siano andati prima dell’arrivo dei muratori; oppure che i loro impianti, indistruttibili, abbiano resistito a una catastrofe, terremoto o corrosione di termiti.”

 Si ispira al capolavoro letterario di Italo Calvino “le città invisibili”, e alla descrizione di “Armillacittà sottile”, la mostra che l’artista Gianni Moretti pensa per gli spazi di BMS, società leader di progettazione multidisciplinare, che rinnova il suo supporto alla giovane arte italiana. 

Il lavoro installativo di Moretti è da sempre giocato sul capillare crinale dell’emotività, sulla traduzione sensibile di corrispondenze e relazioni, quelle impercettibili, che come radici si ramificano nella vita di ciascuno di noi tessendo legami più forti e profondi delle tante apparenze. Come per Armilla, una città costruita sui soli intrecci di tubature idrauliche, l’artista compie un atto di scarnificazione, portando alla vista ciò che è essenza immateriale, costruzione profonda di “parti molli”, pensieri, sentimenti, emozioni che ci radicano alla vita e alla terra più del corpo. Per esaltare l’importanza di questi “colloqui” interiori e non verbali, sceglie l’oro, metallo prezioso e al contempo duttile, capace di arricchire simbolicamente anche ciò che pregiato non è, e che posa su delicate carte veline, increspate dall’aria, come nelle opere fustellate “Crisomallo” o nelle pagine preziose, dove pazientemente imprime lettera per lettera le dolci parole di una missiva,  nel lavoro “Secondo esercizio di approssimazione al grande amore”. Sono oro le impronte digitali di amanti fuggevoli quelle che adagia precariamente su bacchette di plexiglas nel “primo esercizio di approssimazione al grande amore”o tracce sedimentate di polveri luminescenti nelle stratificazioni di resine circolari in “Capitoli di un movimento”. Non è un caso se BMS sceglie il lavoro di Moretti per continuare il suo dialogo con l’arte contemporanea, il sillogismo è palpabile, tutti e due si occupano delle strutture complesse, edificazioni immaginifiche fondanti grazie alle quali edificare ed interpretare gli spazi fisici e le masse. Oro come la preziosità che si instilla nella città e nei rapporti umani, linfa vitale emozionale capace di disegnare e definire mappature viscerali, sistemi venosi nei quali scorrono passione ed idee per rendere palpabili le visioni più uniche.

Da gennaio una raccolta di opere installative che ripercorrono gli ultimi anni di ricerca estetica e concettuale di Gianni Moretti, saranno presenti negli spazi di BMS di Piazza Santissima Trinità a Milano, per l’occasione l’artista pensa ad un lavoro site specific che prenderà forma grazie ai rapporti e rivelazioni dei dipendenti dello studio chiamati ad intervenire alla sua costruzione, anonimamente. 

ElleDecor https://www.elledecor.com/it/arte/a39476659/maria-chiara-valacchi-guest-curator-arte/ Artforum  www.artforum.com/contributor/maria-chiara-valacchi Cabinet, Milan www.spaziocabinet.com Paint! http://www.paintdiary.com

Pin It

 GRUPPO FACEBOOK ARTISTI COSTRUTTORI DI PACE

Viaggio nell'Arte con Francesca Bellola

Rikke Laursen

Notizie OK ARTE

JEvents - Calendar Module

December 2023
M T W T F S S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph