OK   ARTE . eu . it . net

In Spagna, al Festival Internacional de arte, le opere della pittrice figurativa siciliana Anna Di Mauro, membro dell'Accademia Federiciana

 

di Fortunato Orazio Signorello

Ci sarà anche la pittrice figurativa siciliana Anna Di Mauro tra gli espositori e le espositrici alla prima edizione del Festival Internacional de arte che si terrà dal 25 al 28 maggio a Nerja, cittadina turistica della Costa del Sol nella provincia di Málaga. 

Rimanendo fedele a un figurativo avente soprattutto chiari riferimenti al surrealismo e al puntinismo, l’artista – autodidatta nella sua formazione e ricerca espressiva – ha sviluppato uno stile personale per il quale nel 2017 le è stato assegnato il Premio Sicily Vision Art; riconoscimento che viene conferito ad artisti noti ed emergenti che si distinguono, oltre che per il loro talento, “per l’utilizzo di stili e linguaggi dai quali emerge con forza una nuova volontà al rinnovamento, ma anche alla formazione e alla crescita professionale”. Anna Di Mauro è  nata a Catania il 20 luglio 1968. Di lei si sono occupati, in diverse occasioni, importanti critici d’arte. Su invito ha preso parte a mostre regionali e nazionali.

A Catania nell’ex Corderia di via del Principe l’Accademia Federiciana ha promosso una sua mostra personale dal titolo “Un nuovo inizio”. In quest'esposizione – che ha riscosso unanimi consensi di pubblico e di critica – è stata presa in considerazione, proponendone un tragitto non cronologico, l’ultima fase produttiva di Anna Di Mauro: una ventina di dipinti a olio di grande impatto visivo, realizzati dal 2010 al 2021, contraddistinti da un cromatismo vivido ben meditato. In questi ultimi 11 anni Anna Di Mauro ha portando avanti con costanza e tenacia, rimanendo fedele a un linguaggio espressivo fondamentalmente figurativo, una ricerca stilistica di grande interesse sorretta da una capacita esecutiva di elevata qualità.
 
Mettendo in rilievo come per Anna Di Mauro l’ultimo decennio è stato decisivo per la definizione/elaborazione di uno stile, la mostra ha proposto dipinti raffiguranti il racconto biblico della creazione dell’Uomo, l’identità della donna nella società odierna, figure umane intende ad abbracciarsi che appaiono spesso mimetizzati – in una sorta di effetto straniante – da elementi naturali che si uniscono formando un tutt’uno, la civiltà egizia e la bellezza di Nefertiti, nonché i costumi del Carnevale veneziano, di grande raffinatezza, eleganza e ricchezza di particolari, abbinati alle maschere tradizionali. Tra i dipinti di maggior impatto visivo, oltre a “Giù la maschera. Bisogno di luce e verità” eseguita nel 2015 (pubblicata, tra l’altro nel volume “Artisti internazionale nell’arte contemporanea”) e a “Scultura è vita. Teseo e il centauro” (realizzato nel 2010 per rendere omaggio al grande pittore Antonio Canova e all’imponente scultura marmorea “Teseo e il Centauro” – nota pure come “Teseo vincitore del Centauro” o “Teseo in lotta con il Centauro” ed esposta al Kunsthistorisches Museum di Vienna – che realizzò nel 1805), i visitatori hanno apprezzato molto “Colori di donna… Sfinge” (del 2011), “Passione. L’oro e l’argento” (2018), “Amore metallico” (2021), “La mano di Dio… Rinascita” (2017), “Passione. La terra e il mare” (2018), “La mano di Dio… Creazione” (2017) e “Colori di donna… Nefertite (2011).
 
 
 
 
Pin It

 GRUPPO FACEBOOK ARTISTI COSTRUTTORI DI PACE

Viaggio nell'Arte con Francesca Bellola

Rikke Laursen

Notizie OK ARTE

JEvents - Calendar Module

May 2024
M T W T F S S
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph