notre dameLa Scrittrice e Critico d'arte Melinda Miceli ha filmato e fotografato a Parigi nel quartiere di Marie la Cattedrale gotica di Notre Dame sventrata da un incendio nella navata centrale, che ha completamente distrutto tutto il Suo contenuto artistico. Le immagini immortalano la tristezza che trasmette la chiesa femmina per eccellenza, regina delle Cattedrali,  Nostra signora di Parigi collocata a 60 m dal punto zero parigino che attinge la sua storia di punto Mariano dell'antico culto della Dea madre e di Ishtar e poi Ishtarte. Melinda Miceli ha scritto e pubblicato 15 saggi da intenditore sulla Sicilia Orientale; 3000 articoli e reportage sui monumenti della Sicilia ma anche d'Europa e sui loro misteri artistici toccando argomenti che vanno dalle meridiane, ai bronzi di Riace, alle Cattedrali gotiche, romaniche e barocche per finire all'urbanistica e ai simboli dei dipinti anche del Caravaggio e per le sue pregevoli ricerche é stata colmata di onoroficenze e premi internazionali tra cui una laurea honoris causa dell'Universita' di Cantherbury per le sue ricerche medievali e insignita 3 volte del Premio donna siciliana dell'anno per la scrittura e la critica. 

Così si è espressa la scrittrice stendhaliana Melinda Miceli:"

Sono a Parigi, forse la predestinazione, forse Nostra Signora mi chiamava da tempo con il suo arcano mistero. Io soffro della sindrome di Stendhal e da sempre per me l'arte e i monumenti sono anteposti a tutto. Notre Dame non era un semplice libro di pietra ma un simbolo alchemico che aveva un'anima misteriosa non decifrabile a tutti. Coloro che non hanno compreso il suo istoriato interno, oggetto di rielaborazioni letterarie come quella celebre di Victor Hugo nel Gobbo di Notre Dame, non possono comprendere il dolore di chi oggi passa davanti al suo perimetro e vede scorporata dal fuoco la navata centrale, ovvero il suo cuore artistico, pulsante di vibrazioni magiche.

Appena sono arrivata non ho visto che Lei in questo stato, eppure Parigi mi ha accolta bene... ma le sue campane sembravano piangere una cantilena dolente che riecheggiava nell'intaglio delle sue pietre. Non so se fosse illusione sentirle o realta', oramai di fronte al gotico di Parigi ho smarrito il mio spirito che vaga nel Medioevo e torna al presente con quella forza combattiva che solo i Normanni veri possono concepire dinanzi alla pietra grezza trasformata in rosa che oggi esce dalla terra furiosa per la sua ferita! Non è facile per me restare indifferente dinanzi a questa cattedrale forse la mia discendenza normanna o la mia passione per l'Arte che alberga in me quasi come una reincarnazione. Per questa ragione ho voluto indire il concorso sulle grandi Cattedrali. Una nuova forma di rievocazione eterna, letteraria e artistica che devo loro, libri di pietra, custodi del Sapere degli eletti, affascinanti per la loro spiritualità ermetica ma profusa; la pietra grezza trasformata in rosa, enigmatiche, vestite di arcani che con linguaggio lapidario raccontano la storia del Cristianesimo anche ai non eletti. Ascolto oggi il suo grido, quello dell'interno ferito...esorcizzato dagli artisti con un centinaio di demoni che guidavano verso l'altare, dove ombre spettrali e il silenzio sul freddo pavimento sacrale di pietra avvolgeva il sacro di mistero. Era l'anima unica di Notre Dame de Paris!"
Pin It
Joomla templates by a4joomla