GTranslate

 

"Amare è un’altra cosa". Ad Arezzo la terza edizione della collettiva d'arte contemporanea che denuncia la violenza di genere.

Dal 25 novembre all’8 dicembre 2022 l’associazione culturale Art-Ecò, in collaborazione con Pronto Donna e Arti/già/nato, organizza la terza edizione della mostra collettiva d’arte contemporanea “Amare è un’altra cosa”. L’evento, con il patrocinio di CNA Arezzo e il patrocinio e contributo del Comune di Arezzo e dell’Assessorato alle Pari Opportunità, si svolgerà a Palazzo Chianini Vincenzi di via Cesalpino 15, ad Arezzo.

 Venerdì 25 novembre 2022, alle ore 17, l’inaugurazione della mostra alla presenza delle autorità, nel giorno in cui si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”. Alle ore 17,30 ci sarà la presentazione del libro di Lucrezia Lombardo "Scusate, ma devo andare" (Porto Seguro Editore). A seguire un aperitivo per tutti i presenti.

 La terza edizione di “Amare è un’altra cosa” prevede altri due eventi collaterali.

Il primo si svolgerà domenica 27 novembre, alle ore 17, con l’intervento di Loretta Giani, presidente di Pronto Donna, che illustrerà le attività dell’associazione aretina nel contrasto alla violenza di genere. Il secondo si terrà giovedì 8 dicembre, alle ore 16.30, con l’intervento di Alma Maraghini Berni sul tema “Le donne dimenticate nella storia dell'arte”.

 Dal lunedì al mercoledì la mostra sarà aperta su appuntamento. Dal giovedì alla domenica apertura con orario continuato dalle 10 alle 19.

 “Amare è un’altra cosa” coinvolge 56 artisti provenienti da tutta Italia. Le loro opere, eseguite con vari stili e tecniche, hanno come filo conduttore il mondo femminile e la violenza di genere.

I pittori devolveranno il 30% del ricavato dall’eventuale vendita a Pronto Donna, associazione di volontariato che opera in rete con altre associazioni e istituzioni per offrire tutela alle donne che subiscono violenze. Pronto Donna risponde a richieste di aiuto e sostegno da parte di persone in difficoltà, avvalendosi anche della collaborazione di professioniste quali legali e psicologhe.

L’associazione offre inoltre uno spazio dove le donne possono confrontarsi con il problema della violenza e un luogo di ascolto e di sostegno concreto alle loro scelte per costruire un percorso di libertà.

Pin It

Viaggio nell'Arte

Notizie OK ARTE

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph