GTranslate

 

Presentazione a Milano del libro di Paolo Costanzo Italia al bivio. Benessere diffuso o declino?

Presentazione a Milano del libro di Paolo Costanzo
Italia al bivio. Benessere diffuso o declino?
 
Giovedì 26 gennaio ore 18.30
Palazzo delle Stelline (Corso Magenta, 61, 20123 Milano)
 
Modera Tomaso Greco, editore Bookabook
 Dialogano con l’autore
 Marco Bentivogli – coordinatore nazionale Base Italia
Emanuela Girardi – presidente Base Italia
Lisa Noja – candidata in Lombardia Terzo Polo
Daniela Caputo – candidata in Lombardia PD

 Ingresso libero

Si prega di dare conferma di partecipazione a: comunicazione@bookabook.it

Giovedì 26 gennaio alle ore 18.30 presso Palazzo delle Stelline a Milano, presentazione del libro di Paolo Costanzo: Italia al bivio. Benessere diffuso o declino? Durante l’incontro, moderato da Tomaso Greco editore Bookabook, verranno affrontati alcuni dei temi centrali nel dibattito pubblico italiano. Per l’occasione intervengono, oltre all’autore, Marco Bentivogli, Emanuela Girardi, Lisa Noja e Daniela Caputo.

 Il saggio, edito da Bookabook ha l’obiettivo di far riflettere su alcune questioni che riguardano il Paese. L’Italia si trova a un bivio: cedere alle pulsioni demagogiche o costruire un consenso funzionale a un sistema economico e sociale che fonda la propria prosperità su cittadini liberi di esprimere sé stessi all’interno dei vincoli ambientali e delle risorse di un Pianeta che non è infinito. Per farlo, e affrontare così le complessità e le criticità che attanagliano il Paese, è fondamentale conoscerle, analizzarne le cause, elaborare le possibili soluzioni.

Paolo Costanzo, nel saggio, affronta infatti alcuni dei temi centrali nel dibattito pubblico italiano come la formazione del debito pubblico, la crisi della liberaldemocrazia, la centralità dell’Europa, l’innovazione digitale e le politiche ambientali. E lo fa in un’ottica di analisi volta al futuro, al PNRR e all’occasione irripetibile che si presenta al nostro Paese con le risorse messe a disposizione, risorse che, qualora non dovessero essere allocate in maniera efficiente, potrebbero pregiudicare il futuro delle nuove generazioni.

L’autore afferma con convinzione che la dimensione politica deve operare al fine di evitare che si crei una forte divaricazione fra sviluppo tecnologico e condizione umana, e deve ancorare lo sviluppo alla finalità di un maggiore benessere, premessa per una felicità fondata sui “diritti umani allargati” (cioè i diritti civili, sociali e ambientali).

 “Disegnare un percorso di crescita che guardi alle generazioni future e che quindi sia sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale è un elemento essenziale per la stabilità politica e macroeconomica, per la creazione di posti di lavoro e per la generazione di risorse per le politiche di coesione a sostegno dei più svantaggiati - afferma l’autore Paolo Costanzo - La politica economica, a livello nazionale e internazionale, deve tendere ad attenuare le disuguaglianze e tenere fede alla promessa del rapido aumento degli standard di vita. È, pertanto, necessario avviare un programma di riforme istituzionali ed economiche per rendere più equa la distribuzione della crescita economica e mitigare l’insicurezza derivante dalla tecnologia e dalla globalizzazione. Per riequilibrare i redditi, servono innanzitutto educazione/formazione, un mercato del lavoro che favorisca l’accesso alle posizioni migliori, una riconversione delle economie. Il nuovo patto sociale si deve basare sulla conoscenza e quindi sull’accesso all’istruzione e alla formazione permanente”.

Pin It

Viaggio nell'Arte

Notizie OK ARTE

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph